La Cnn accusa Trump: il video su Jim Acosta è stato manipolato

La Casa Bianca ha estromesso Jim Acosta dalla sala stampa perché avrebbe toccato la stagista che cercava di strappargli il microfono. Ma la Cnn urla alla manipolazione

Jim Acosta e la stagista

Jim Acosta e la stagista

globalist 8 novembre 2018

Continua la querelle tra la Cnn e la Casa Bianca, dopo il violento scontro tra Donald Trump e il giornalista Jim Acosta durante la conferenza stampa del post midterms. Al centro della nuova contesa il video in cui si vede Acosta toccare la stagista che cercava di strappargli il microfono, cosa che la Casa Bianca ha usato come giustificazione dell'estromissione del giornalista dalla sala stampa. 


«Vergognoso. Il video è ritoccato, è una fake news» twitta Matt Dornic, vice presidente di Cnn per la comunicazione e le partnership digitali. Il video a cui Dornic fa riferimento è quello twittato da Sarah Huckabee Sanders, la portavoce della Casa Bianca, ed è lo stesso - riporta Nbc - pubblicato da Paul Joseph Watson, giornalista di Infowars, il media dell'ultradestra. Watson smentisce di aver ritoccato il video.


A chi le chiedeva un commento, Sanders ribadisce la posizione della Casa Bianca: «La domanda è: il reporter l'ha toccata o no? Il video è chiaro, lo ha fatto. Ribadiamo la nostra posizione» dice. Nel sospendere l'accredito di Acosta, la Casa Bianca ha spiegato che la decisione è legata al contatto fisico fra Acosta e la stagista.