Lezioni speciali beat: Allen Ginsberg in cattedra

Il Saggiatore pubblica le conferenze dello scrittore su poesia, letteratura e amici, ricche di aneddoti e ricordi

Allen Ginsberg

Allen Ginsberg

redazione 11 gennaio 2019Culture
«Ho visto le migliori menti della mia generazione distrutte da pazzia, morir di fame isteriche nude / strascicarsi per strade negre all'alba in cerca di una pera di furia / hitpsters testadangelo bramare l'antico spaccia paradisiaco che connette alla dinamo stellare nel meccanismo della notte,... » Con questo incipit (edizione Urlo & Kaddish, Il Saggiatore, 1986, a cura di Luca Fontana) Allen Ginsberg nel 1956 pubblicava con la City Lights Books di Lawrence Ferlinghetti a San Francisco il poema "Howl" ("Urlo"). Il poema nell'anno successivo valse all'autore e al poeta-editore un processo per oscenità da cui furono entrambi scagionati.
Sempre il Saggiatore editrice pubblica adesso con il titolo Le menti migliori della mia generazione (traduzioni di Sarah Barberis e Leopoldo Carra, pp. 496, € 28,00): è un ciclo di lezioni sulla poesia molto beat, lezioni ricche di aneddoti e ricordi, dense di suggerimenti e traiettorie imprevedibili tenuto da Ginsberg al Naropa Institute del Colorado nel 1977.

Il libro apre una nuova finestra sulla profonda cultura letteraria di Ginsberg, sulle sue idee ed è stato ricostruito, ha scritto Francesco Pacifico su "Robinson", collazionandolo con analoghe lezioni tenute dal poeta e teorico al Brooklyn College. E in quelle lezioni lo scrittore nato nel 1926 e morto nel 1997 parla dei suoi amici e "colleghi" beat come William Burroughs (l'autore del "Pasto nudo" e della tecnica del cut up per comporre poesie raccogliendo frasi da dichiarazioni politiche, sui media, dalla vita quotidiana), parla di Kerouac, di Gregory Corso, come parla di Dostoevskij.

La casa editrice milanese prosegue quindi nella sua esplorazione della cultura beat nordamericana dopo aver dato alle stampe l'anno scorso di Lawrence Ferlinghetti
Scrivendo sulla strada. Diari di viaggi e di letteratura (traduzione di Giada Diano
il Saggiatore, Milano, 2017, pp. 464, € 42,00).